Il Progetto C.E.R.Chiamo Energia è stato lanciato proprio in Regione, nel mese di luglio 2023, alla presenza dell’assessore regionale all’Agricoltura, Sovranità alimentare e Foreste Alessandro Beduschi. L’assessore Beduschi ha inviato al Convegno del 15 dicembre scorso questo saluto:

Saluto con grande piacere organizzatori e partecipanti a questo importante momento di confronto sulle grandi prospettive che il progetto C.E.R. è in grado di generare nell’ambito della ricerca di innovative pratiche di gestione dell’energia. Sono certo che gli interventi in programma potranno offrire utili spunti di riflessione su questa iniziativa e sulle prospettive che, con lungimiranza e grande capacità di lavorare insieme, i 3 GAL capofila potranno declinare in modo concreto sui territori. Il tema della produzione e gestione dell’energia rappresenta infatti un punto nodale per la programmazione di chiunque amministra comunità. Le problematiche relative ai costi per privati e aziende, mai così d’attualità in questo difficile quadro economico generale, si sommano alla necessità di pensare a modalità innovative che permettano un approccio sempre più orientato alle rinnovabili, in un’ottica di economia circolare”.

“I riconoscimenti internazionali che questo progetto sta riscuotendo e la relativa attenzione generata, dimostrano quanto il lavoro alla base sia solido, con l’obiettivo di fare delle aree rurali a sud della Lombardia una vera avanguardia per l’innovazione, a cui anche altri territori possono guardare con interesse.
Comuni, imprese e cittadini delle nostre comunità, che spesso pagano lo scotto di essere considerate ‘periferiche’, potranno trarre indubbi vantaggi proprio grazie a questo nuovo modello. È per questo che il concetto di ‘democrazia energetica’ che caratterizza il progetto C.E.R. merita la massima considerazione. È una strada che può aprire prospettive non solo economiche, ma anche e soprattutto sociali, a beneficio di tutti“.